lunedì 26 dicembre 2011

Codice Etico-Deontologico CSEN Cinofilia

CODICE ETICO-DEONTOLOGICO
Gli Associati CSEN si dichiarano d’accordo nell’accettare e rispettare il seguente codice etico ed ogni membro che dovesse violarne le norme e/o i principi potrà essere sottoposto dall’Ente ad azione disciplinare.
Il settore Cinofilia del CSEN riconosce come principio imprescindibile il rispetto da parte delle Associazioni affiliate a CSEN delle leggi, dello statuto, dei regolamenti e delle delibere del CIO, del CONI e del CSEN.
Gli Associati CSEN:
1. Considerano di primaria importanza il benessere a lungo termine del cane.
2. Si astengono dal compiere atti di crudeltà o maltrattamento nei confronti dei cani.
3. Si assicurano che tutti i cani sotto la propria responsabilità siano sotto effettivo controllo nelle aree
pubbliche e si preoccupano di raccogliere i loro bisogni.
4. Utilizzano tecniche di addestramento basate sulla ricerca scientifica e, in particolar modo, sui principi di
rinforzo positivo.
5. Promuovono la proprietà coscienziosa del cane e includono nei programmi di educazione cinofila il
concetto di proprietario socialmente responsabile.
6. Promuovono una relazione equilibrata e positiva tra proprietario e cane.
7. Trattano con rispetto tutti i soci e i loro cani, considerando il loro benessere fisico ed emotivo, e adottando i necessari criteri di sicurezza.
8. Delineano con obiettività, chiarezza e competenza i programmi da svolgere evitando di proporre corsi
inutili e superflui.
9. Sono disponibili ad acquisire le nuove metodologie, tecniche e strumenti di addestramento.
10. Esercitano l’attività di istruttore (educatore/tecnico) cinofilo al meglio delle proprie capacità e senza
superare i limiti della propria esperienza.
11. Evitano di somministrare farmaci o di eseguire diagnosi mediche, consigliando, invece, ai soci di rivolgersi a veterinari qualificati.
12. Proseguono la propria crescita culturale, aggiornandosi e frequentando conferenze e seminari, workshop
altre opportunità formative, allo scopo di fornire ai soci un servizio qualificato, aggiornato, basato su
principi scientifici e sulla migliore esperienza pratica attualmente in uso.
13. Rispettano la riservatezza e la privacy dei soci.
14. Si astengono dal promettere incondizionati “metodi garantiti” o “tecniche segrete”.
15. Si astengono dall’utilizzare nelle pubblicità, materiali promozionali o altra comunicazione, falsi titoli,
diplomi o certificazioni di cui gli Associati non sono in possesso.
16. Evitano di incrementare l’attività o di esercitare la propria funzione in maniera scorretta o poco qualificata.
17. Evitano di utilizzare il nome del CSEN in una maniera inappropriata, che possa in qualsiasi modo o maniera screditare l’Ente, la sua struttura, i suoi Associati e/o la sua attività.
18. Non utilizziano l'appartenenza a CSEN ed evitano di parlare a nome dell'Ente nella promozione e
commercio di un proprio servizio o prodotto.
19. Evitano la diffamazione pubblica dei colleghi, rispettando le loro opinioni e/o il loro diritto di seguire i
propri metodi, sempre in accordo con i principi etici del codice.
20. Agiscono rispettando le leggi locali e nazionali.
Ho letto il codice etico del CSEN e mi impegno a rispettarlo, seguendone ed osservandone tutti le norme ed i principi sopra elencati.

Luogo………………….. Data ………………………….. Firma………………………………

Approvato dalla Direzione Nazionale in data 12/11/2011

Nessun commento: